GAM - Gruppo Archeologico Monteclarense
  RASSEGNA STAMPA
     
  Quotidiani, periodici, riviste  
       
  Atlante Bresciano Atlante Bresciano  
       
       
  BCCnotizie BCCnotizie  
       
       
  Bresciaoggi Bresciaoggi  
       
       
  Giornale di Brescia Giornale di Brescia  
       
       
  Gli speciali di Portobello Gli speciali di Portobello  
       
       
  Il Gazzettino Il Gazzettino  
       
       
  La Vita Monteclarense La Vita Monteclarense  
       
       
  L'Eco della Bassa Bresciana L'Eco della Bassa Bresciana  
       
       
  Montichiari Week Montichiari Week  
       
       
  Paese Mio Paese Mio  
       
     
  Pubblicazioni scientifiche  
       
  Brixia sacra Brixia sacra  
       
       
  Civiltà Bresciana Civiltà Bresciana  
       
       
  Notiziario - Soprintendenza Notiziario - Soprintendenza  
       
       
  Tesi di Laurea Tesi di Laurea  
       
     
  Bibliografia  
       
  Bibliografia Bibliografia  
       
 
 MAPPA SITI ARCHEOLOGICI
       
  Rocca medioevale di Montichiari Rocca medioevale di Montichiari
L'analisi Archeologica della Soprintendenza della Lombardia L'esistenza di una fortificazione in Mo...
 
       
  IL PAST
  PAST - Palazzo dell’archeologia e della storia del territorio
 
PAST
Museo
Palazzo dell’Archeologia
e della Storia
del Territorio
Comune di Montichiari
 
 
 

Rassegna stampa

Giornale di Brescia

 - Giornale di Brescia

 
MAPPA SITI ARCHEOLOGICI
       
  Ritrovamento e scavo di una calchera - Vai alla scheda Calchera  
       
 

Montichiari sulle tracce del suo passato


INTERESSANTI INDIZI EMERSI NEL CORSO DELLA CAMPAGNA DI SCAVI PROMOSSA DAL LOCALE GRUPPO ARCHEOLOGICO

Un indagine conoscitiva sulla riva sinistra del fiume Chiese-Insediamenti del periodo rinascimentale - Precedenti scoperte

MONTICHIARI - Il loro obiettivo è, riuscire a disegnare una mappa archeologica del territorio di Montichiari. Un progetto ambizioso quello del “nascente”  in realtà opera informalmente già da tre anni - Gruppo archeologico monteclarense, che va a colmare ,un vuoto attorno al nostro passato più o meno lontano .
Recenti scavi e ritrovamenti in diverse zone del paese hanno offerto interessanti indizi sulla vita degli antichi abitatori del territorio monteclarense. Da poco si è conclusa un'indagine conoscitiva compiuta su un'area di circa 10000 mq, addossata alla riva sinistra deI Chiese, nel tratto tra Calcinato e Montichiari. Già tre anni fa i lavori per rinforzare l'argine del fiume avevano messo a nudo, in sezione stratigrafica, una “strisciata” di cotti di vario tipo lunga 80 metri e, poco distante, due antiche calchere delle quali rimane solo la parte inferiore del catino dal diametro di 3,20 metri.
Dai sondaggi successivamente compiuti e da poco conclusi, si è accertato che tali strutture risalgono al periodo rinascimentale( XV-XVI sec. ) . Determinanti per la datazione sono state le ceramiche  rinvenute frammiste alla terra battuta che costituiva il piano di calpestio collegato alle calchere.
Si tratta in definitiva di un area “industriale” di quell’epoca destinata alla produzione della calcina e che ora appare ridotta a circa 5000mq.
La forza erosiva esercitata proprio in questo punto dell’argine del chiese ha divorato solo nell’ultimo secolo diversi ettari di terreno, trascinando in acqua buona parte dell’insediamento.
E che in origine fosse più esteso di quanto oggi resta è una convinzione avvallata dalle testimonianze di alcuni abitanti del luogo, che ricordano di aver visto durante le ultime alluvioni, cadere in acqua strutture in cotto senza però intuirne il valore archeologico.
Oggi il piano di calpestio in uso in età rinascimentale si trova a circa 30 cm sotto l’attuale livello dei campi ed è formato in gran parte di pietra calcarea e calcina.
E da pietre silicee rivestite di uno spesso strato vetroso dovuto al forte calore raggiunto nelle fornaci( almeno 1000C°); tutto questo materiale contribuiva a dare solidità al terreno, aumentandone le proprietà di drenaggio dell’acqua e permettendo il passaggio di grossi carichi di pietrame da impiegare nelle calchere.”in molti punti- dicono quelli del gruppo archeologico non si riusciva ad affondare il piccone.
Scendendo ancora più sotto si trova uno strato di 20-25 cm di riporto fluviale, che testimonia un alluvione intermedia e poi un altro piano antropizzato più antico, anch’esso caratterizzato da una grande quantità di materiale edilizio.
Il gruppo archeologico ha dunque al suo attivo questo primo interessante sondaggio effettuato sotto la direzione del dott. Breda della sovrintendenza archeologica della Lombardia.
E nel prossimo futuro cosa c’è? “Innanzitutto, sottolinea Paolo Chiarini promotore del gruppo, intendiamo costituirci legalmente dandoci uno statuto dove risulti chiaramente che il nostro obiettivo principale è la valorizzazione e la salvaguardia archeologica del territorio di Montichiari.Stiamo cercando anche una sede che possa divenire punto di incontro per tutti coloro che sono interessati alla nostra attività”.
Gli altri componenti del gruppo sono Gianni Romano, Daris Baratti, Pierangelo Zanini, Giovanni Chiarini e “ Foto GeK”.
L’intenzione soprattutto è quella di allargare la ricerca a tutto il territorio comunale e su questa base disegnare una mappa archeologica dettagliata.
Un lavoro lungo e minuzioso, ma non mancano entusiasmo e determinazione a procedere in questa direzione.
Oltre al sondaggio lungo le rive del chiese l’attività di ricerca nel1988 ha permesso di individuare due altri insediamenti, che attendono ancora di essere esplorati: il primo dell’età augustea in località Bredazzane e l’altro del III secolo dopo Cristo, di circa 1500mq in prossimità della cascina  Rezzato  nella zona dei Boschetti di sotto.

Piergiorgio Chiarini


torna indietro
 
 
       
  Home | Gam | Contatti | Soprintendenza | Campi di scavo
Mappa siti archeologici | Età Archeologiche | News

GAM - Gruppo Archeologico Monteclarense - Via XXV Aprile, 40 25018 - Montichiari (Bs)
Per contattarci clicca qui | Web credits | Copyrights | Mappa del sito
XHTML CSS